lunedì 4 marzo 2013

Creative Café - Lucciole

Intervistiamo Chiara che ci parla di Lucciole, di stoffa, inchiostro e ricami


Parlaci di te

 Ciao innanzitutto.
Il mio nome è Chiara, vengo da una famiglia di pasticceri, panettieri e artigiani.
Ho studiato Filosofia e Antropologia, approcciato l'illustrazione e la stampa tradizionale nel 2009, senza più smettere di sporcarmi le mani. 
Lucciole, il motivo per cui stiamo parlando di me, è un progetto con cui sono tornata alle origini.

 

 Puoi descriverci i tuoi lavori? A cosa ti ispiri?

I miei lavori sono fatti di stoffa, carta, inchiostro e fili. Sono il frutto di sperimentazioni e tentativi.
L'ispirazione viene da diversi mondi, dalle persone che incontro, da quelle che amo.
Dalle fotografie in bianco e nero, dalla grafica degli anni '20 e '30, soprattutto russa e giapponese, ma anche da ciò che il caso mi regala nelle giornate più attente.



 Cosa significa per te creare un prodotto handmade?

 
Fare a mano per me è instaurare relazioni: con gli strumenti con cui lavoro, tra le idee che ho in testa e i materiali che ho sparsi sul tavolo; tra me e le persone a cui chiedo consiglio, con cui condivido tanto e, ultimo ma non per importanza, con chi acquista un mio prodotto. Cerco sempre di farmi raccontare qualcosa da chi lo fa, altrimenti credo non avrebbe senso farsi coinvolgere in una produzione in prima persona.



 Ci puoi dire 3 motivi per comprare handmade?  

Il primo e più importante è, appunto, il contatto umano. Seguono la possibilità del "su misura", e il possedere un oggetto con una storia.




Che materiali preferisci per le tue creazioni?

Mi sono innamorata del lino, se ne vedrà tanto in futuro.

Progetti per il futuro?

Per quanto riguarda lucciole, migliorare tecnicamente e sperimentare, sperimentare, sperimentare.



Dove possiamo acquistare le tue creazioni?

Online lucciole è sia su etsy che su a little market, ma ho anche uno shop personale.
Per ora molti prodotti sono ospiti a Carpi, dello Spazio Meme, ma il 2013 porterà tante novità. Per il resto, evviva i mercatini!

Link

Shop: