lunedì 28 gennaio 2013

Creative Café - Gwaen

Oggi vi presento le illustrazioni e gli accessori in pelle di Sara, alias Gwaen




 Parlaci di te

 Mi chiamo Sara, ho 28 anni e sono nata a Bologna, dove risiedo (anche se ultimamente trascorro i mesi estivi in Toscana, sulla costa versiliese) 

Puoi descriverci i tuoi lavori? A cosa ti ispiri?

I miei lavori sono frutto della mia voglia di sperimentare. Sono una disegnatrice di fumetti e illustrazioni, ma ogni tanto ho bisogno di impiegare le mani in qualcosa di diverso dall'impugnare penne e pennelli, così cerco altri materiali da bistrattare. Uno dei miei preferiti è la pelle: mi piace all'olfatto, mi piace alla vista per i suoi colori e le sue variazioni di tonalità, mi piace al tatto, per la differenza di grana, di spessore e di morbidezza. Per gli oggetti che creo (spille, bracciali, collane) utilizzo solo pellami riciclati e di recupero: lavoro quindi, per lo più, con piccoli ritagli, scampoli dalle forme strane e scarti di lavorazione con qualche difetto che provvedo a isolare. Non potendo applicarmi su forme particolarmente arzigogolate -causa mancanza di attrezzatura professionale e, tante volte, di materiale a sufficienza!-, cerco di concentrarmi su accostamenti di colore e pattern particolari, per ricavare fuori accessori originali e brillanti. 


 Cosa significa per te creare un prodotto handmade?


Significa ricerca, perfezionamento, prova "su strada" (sono sempre la prima a indossare le mie creazioni per vedere se funzionano...!), correzione, messa a punto. Significa curare un prodotto dalla a alla z: c'è professionalità, ma ci sono anche impronte "umane", le quali costituiscono spesso il vero fascino del prodotto.

Ci puoi dire 3 motivi per comprare handmade?

Il prodotto handmade è originale e spesso unico, oppure addirittura personalizzabile - e questo per quanto mi riguarda è un grosso punto a favore;
Il prodotto handmade ha alle spalle un artigiano che resterà sempre a disposizione del cliente: il contatto è diretto, personale.
Chi compra handmade sa, o può sapere facilmente, da dove viene il prodotto e che genere di economia finanzia col suo acquisto; tutto è facilmente tracciabile.
 
 

Che materiali e tecniche preferisci per le tue creazioni?

Come detto sopra prediligo la pelle, ma non mi dispiace lavorare anche con tessuti, legno e carta, anche per creare oggetti totalmente diversi. Nel mio negozio online, infatti, oltre a spille e bracciali, ho messo in vendita anche quadernini decorati e assemblati a mano, con dipinti unici o pagine provenienti da vecchie pubblicazioni degli anni '50. Ci sono, tuttavia, anche un paio delle mie pubblicazioni a fumetti (si possono trovare online anche su www.cartaegrafite.blogspot.com)!


Progetti per il futuro?
 
Sicuramente continuare a disegnare e illustrare, ma non ho intenzione di smettere di divertirmi con pelli, pellami, e qualsiasi altro materiale che un giorno dovesse ispirarmi...!
 
 
 
 
Link